Il confezionamento asettico dev’essere fatto con particolare cura dato che l’obiettivo è di eliminare la contaminazione microbiologica e particellare all’interno della soluzione. In un ambiente asettico di produzione la fonte maggiore di contaminazione è costituita dalla polvere generata dall’uomo, quindi è necessario che il personale presti molta attenzione, specie in prossimità di un contenitore aperto durante il riempimento, per mantenere bassi i livelli di contaminazione.

La Tecnica BFS (Blow-Fill-Seal): È stata sviluppata per far sì che la formatura, riempimento e saldatura dei contenitori avvenga in un’unica macchina e in un ambiente controllato che faciliti il confezionamento dei liquidi farmaceutici in asettico, con i vantaggi seguenti:
minore necessità di spazio.
• minore necessità di personale.
• minori requisiti nella sala bianca.
• maggiore protezione del prodotto dalla contaminazione.
• minori problemi nell’acquisto e conservazione dei contenitori vuoti.

1
2
3
4
5

Le figure 1 – 5 mostrano le fasi principali nel confezionamento delle soluzioni parenterali con l’utilizzo del sistema SYFPAC®.

SYFPAC® è l’acronimo di “System for Filling Parenterals Aseptically into Containers of plastic materials” ovvero il Sistema Asettico per Riempire Parenterali in Contenitori di materiale plastico. Questo sistema è stato appositamente studiato per le necessità di confezionamento di fluidi parenterali ed iniettabili. Il sistema SYFPAC® utilizza il processo BFS, ed è stato concepito per applicazioni creative di fantasia, proiezione ingegneristica, sfruttando la conoscenza di materiali e tecniche avanzate. SYFPAC® è progettata per funzionare di modo affidabile e preciso durante la sua lunga vita. La sua costruzione semplice e robusta non richiede molta manutenzione.