Per prevenire l’ossidazione del prodotto, si può riempire lo spazio sopra il livello del liquido con il gas inerte (azoto, anidride carbonica).

Tipi di Contenitori che si possono produrre nella Macchina
Il processo è versatile, così come la grande varietà di contenitori di diverse misure che si possono produrre e riempire nella macchina, con un’ampia gamma di soluzioni. Le dimensioni vanno da 0.2 ml. fino a 13 litri. Per semplicità, le dimensioni dei contenitori sono stati classificati nelle 3 seguenti categorie.

Stampi multi-cavità

Generatore di vuoto integrato

Gamma di prodotti da 0.2 ml a 13 lt

I contenitori possono assumere un’ampia varietà di forme e possono essere molto rigidi o abbastanza flessibili per far diventare il contenitore collassabile. Generalmente il liquido viene erogato attraverso la parte superiore del contenitore. Per agevolare l’erogazione, la testa del contenitore può avere diverse forme e addirittura può essere filettato per adattare un connettore o un tappo.

Gli stampi
Stampi multi-cavità in acciaio inox e leghe speciali di bronzo, con circuiti avanzati di raffreddamento e vuoto, facilitano la produzione di contenitori (bottiglie, fiale, ampolle) uniformi. Gli stampi possono essere graduati per indicare la quantità rimanente di liquido. Possono essere forniti anche dei tasselli per la stampa in rilievo dei lotti ed il logo dell’azienda sulla superficie del contenitore. L’elevatore con movimento idraulico, permette una facile gestione nella manutenzione dello stampo.

Materiali per la Costruzione della Macchina
Un utilizzo responsabile dei materiali a contatto con i liquidi farmaceutici e pezzi auto-lubrificanti consentono l’utilizzo della macchina nelle sale bianche per confezionamento asettico e garantiscono inoltre una prestazione ottimale anche in ambiente corrosivo. La progettazione ergonomica dei componenti permette un facile acceso per eseguire la manutenzione e pulizia.

Generatore di Vuoto incorporato e Dispositivo per il taglio degli sfridi
All’interno della macchina sono stati inseriti un generatore di vuoto ed un dispositivo automatico di taglio degli sfridi, mentre il sistema idraulico viene fornito con valvole proporzionali di controllo elettronicamente regolate per un’operazione più uniforme..

I sistemi di controllo e l’interfaccia Uomo-Macchina
Il sistema di controllo esegue in automatico le funzioni descrite di seguito:
1. esegue il SIP, CIP, l’asciugatura del filtro e mantenimento dello stato sterile.
2. esegue le attività preliminari necessarie per la prova d’integrità del filtro.
3. controlla, esegue e fa un monitoraggio del complesso ciclo automatico BFS, del taglio degli sfridi e uscita dei contenitori.
4. controlla, esegue supervisiona i comandi nella modalità manuale.
5. sorveglia e registra i parametri critici del funzionamento della macchina. Nel caso di un parametro d’esecuzione fuori dal limite, avvisa l’operatore mediante segnale acustico e visivo. Registra gli eventi durante il funzionamento (storico allarmi).

L’interfaccia Uomo-Macchina è composto da una tastiera, un pannello di controllo ed uno schermo a colori. Possiede diversi livelli di accesso, per un maggiore controllo.

Man Machine interface

L’interfaccia Uomo-Macchina inoltre:
1. permette all’operatore di programmare i parametri desiderati per SIP, CIP, integrità del filtro ed altri parametri come la temperatura dell’estrusore ed il tempo per le diverse fasi del ciclo della macchina. Se ritenuti importanti, gli ingegneri di manutenzione possono regolare attraverso l’interfaccia le soglie di massimo/minimo dei parametri.
2. permette la visualizzazione dei parametri necessari per il funzionamento della macchina.
3. permette un controllo aggiornato dei dati di produzione come le ore di operazione, quantità di soluzione consumata, quantità di plastica consumata, ecc.
4. permette la visualizzazione dei parametri critici come la temperatura e la pressione durante il SIP, CIP ed altre importanti fasi di preparazione della macchina.
5. permette la visualizzazione, l’archiviazione e registrazione degli allarmi, attuali e passati.
6. fornisce delle indicazioni per eseguire certe attività di manutenzione.
7. permette la visualizzazione, delle regolazioni dei parametri meccanici come i movimenti dello stampo (chiusura e spostamento) e della loro frenata.

Applicazioni Speciali
La tecnologia BFS è stata sviluppata in prevalenza per le applicazioni farmaceutiche, ma può essere utilizzata inoltre per il confezionamento primario di:
• succhi di frutta freschi.
• latte fresco.
• bevande non gassate.
• prodotti cosmetici.

Liquidi che possono essere riempiti
Oltre ai liquidi farmaceutici che sono per lo più soluzioni acquose, possono essere installati dei sistemi di riempimento per il confezionamento di paste, creme, sospensioni, sostanze tixotropiche, sostanze che seccano molto rapidamente, che necessitano di protezione dalla luce e dall’ossigeno atmosferico..

Con la tecnologia BFS il prodotto confezionato finale è:
• di produzione economica ed efficiente.
• libero da particelle.
• microbiologicamente puro.
• libero da contaminazione.
• in atmosfera modificata.